I ciclisti (i pantaloncini) riscrivono le regole della moda

I ciclisti (i pantaloncini) riscrivono le regole della moda

La moda come la storia è fatta da corsi e ricorsi. E’ grazie alla sua ciclicità che la stagione Primavera-Estate 2019 è un vero e proprio tuffo negli anni Novanta, fra frange, spalline e i look a tutto denim che imperversano per lo streetwear. Fra questi recuperi, il più sorprendente della stagione è quello dei pantaloncini da ciclista (lunghi fino al ginocchio, super skinny e stretch, a vita alta, in lycra o tessuto tecnico) che tornano come elemento centrale non solo degli outfit più sporty, ma anche in reinterpretazione eleganti.

Discutibili? Può essere. Difficili? Forse anche, visto che i biker pants non donano a tutte le fisicità. Lo scetticismo nei confronti del “nuovo” ci può stare e, certamente, dividerà le trendsetter. Allo stesso tempo, però, questo capo sdoganato dal semplice abbigliamento per la palestra alle passerelle di moda, è comodo e versatile, mette in evidenza la silhouette in modo sexy e permette di smitizzare alcuni outfit che altrimenti potrebbero risultare troppo eleganti, o per allungare gli orli a mini-dress troppo mini. Occhi agli abbinamenti, però, perché il rischio di sembrare appena uscite dalla palestra è dietro l’angolo. Via libera, per un look super glam, agli abbinamenti con t-shirt (o crop top) e blazer, magari con ai piedi una tacco 12 che aiuta anche chi non ha le gambe lunghissime (perché, diciamoci la verità, la lunghezza dei ciclisti taglia le gambe ed è quindi importante averle belle affusolate e slanciate), ma anche con delle chuncky sneakers se le vostre caviglie sono molto sottili. Spazio anche ai bikers pants sotto i mini-dress per sdrammatizzare il proprio outfit, o (se davvero usate la biciletta) per pedalare fino al lavoro o nel tempo libero senza rinunciare alle gonnelline a pieghe svolazzanti o agli abitini e non rischiare di mettere nulla in bella mostra (in questo caso, usate le sneakers e mettete un paio di zeppe in borsa per un cambio al volo prima di raggiungere la vostra destinazione).

A seguito di questo cambio di destinazione d’uso, i cycle pants strizzano l’occhio anche a materiali prima improponibili per questo capo di abbigliamento (come pizzo, paillettes, perline e canottiglie) o recuperano i colori neon dello streetwear per dare vita a look dove il mix & match è padrone… Occhio però, perché il fashion disaster è dietro l’angolo. Quindi, giocate con le lunghezze e coi volumi, il vostro lato B ringrazierà e la vostra silhouette pure… Un altro aiuto può arrivare da alcuni pattern che se sapientemente mixati possono persino aiutare la vostra fisicità, quindi dite no ai colori chiari e scegliete micro-check optical per mimetizzare qualche cicciosità su fianchi e interno cosce.

Ricordate che per essere alla moda non si deve necessariamente seguire ogni tendenza (se non piace o non fa per la nostra fisicità) e riflettete sul fatto che in fin dei conti è solo un leggings corto, una sorta di bermuda stretch il cui alleato principale potrebbe essere anche semplicemente una lunga, anzi lunghissima, camicia bianca e visto che siamo in tema anni Novanta, con in testa un bel cerchietto bombato, magari in tinta col vostro biker pants.