Pronta a sentirti una tigre?

Pronta a sentirti una tigre?

Maculato, zebrato, leopardato, pitonato, tigrato e... Chi più ne ha più ne metta. La stampa animalier è il must-have per i look più alla moda della primavera-estate 2019.

Ecco alcune dritte per indossarla al meglio e senza scadere nel kitsch.

La parola d’ordine è parsimonia: il flop è dietro l’angolo e bisogna fare attenzione. Insomma, come diceva Le Corbusier “less is more”. Perché se è vero che l’animalier non passa mai di moda, nel tempo cambiano le regole su come giocare con questa stampa per creare outfit impeccabili e mai sopra le righe. Non è un caso che la rivista Cosmopolitan abbia stilato un vero e proprio regolamento (articolato in 17 punti) su come gestire l’animalier style eccentrico, sexy, primitivo e seducente. Bisogna fare attenzione ai colori, alle lunghezze, alle proporzioni e – ça va sans dire – agli abbinamenti. I rischi in cui si incorre sono quelle di guadagnare taglie in più, di scivolare sul pericoloso crinale della volgarità, di sembrare una vecchia zia che ha recuperato dall’armadio gli abiti della propria nonna. Quindi osare sì, ma sempre con buon gusto e la giusta strizzata d’occhio al mix and mach degli stili che da alcuni anni imperversa e ha sdoganato molti capi d’abbigliamento un tempo relegati solo alle grandi occasioni.

Tra i capi animalier che non temono le lancette dell’orologio c’è sicuramente l’abito lungo, da indossare di giorno con le sneakers, per aggredire la giungla urbana, e di sera esaltandone le trasparenze con tacchi vertiginosi o scarpe super-flat. E se l’abito lungo proprio non fa per te, per essere wild quanto basta per la savana quotidiana, scegli il tubino corto da abbinare con calze coprenti, leggings o a gamba nuda con stivaletti, stivali alti o sneakers.

Se siete delle vere e proprie cultrici dei manti di animali esotici e pericolosi, non potete farvi scappare l’ultima tendenza del genere: il maculato colorato che ancora più del progenitore mima-natura va abbinato con attenzione facendo in modo – per esempio - che il colore prescelto per il capo animalier sia l’unico di tutto l’outfit.

In questo grande trionfo del maculato, se l’animalier ti intimidisce, punta tutto sugli accessori: piccoli dettagli (da piazzare con grande sapienza). Occhiali, borse e scarpe stampate animalier fanno al caso tuo. I must-have di quest’anno sono i mocassini dal taglio maschile, gli stivaletti (meglio se di derivazione texana), le sneakers e le slip-on da infilare sotto i pantaloni larghi o dei cargo e le ballerine da indossare sotto i jeans chiari o un abito lungo e leggero… questo se non avete già una décolleté col tacco alto, sempre perfette sotto un vestito corto o dei pantaloni basic.